1993-2017 Verso il Futuro, omaggio al mio paese

Mostra dell’Artigiano Scultore Giovanni Paddeu

Via Manno, Sede Ass.ne Atzeni

Giovanni Paddeu, giovane scultore del ferro di Mamoiada, presenta le sue opere in occasione de Sas Tappas in Mamujada 2017.

Un omaggio al paese di Mamoiada e a tutti i paesani, la mostra ripercorre gli anni del suo lavoro. Ha inziato nel 1992 la sua pratica da apprendista in una bottega artigiana di Mamoiada.

Due anni dopo ha lasciato la Sardegna per fare esperienza nelle regioni del Nord Italia, ma il richiamo della sua Terra, delle sue tradizioni, della fierezza del suo popolo e dei paesaggi con i muretti a secco, che soltanto la provincia di Nuoro e la sua Barbagia può offrirgli, è talmente forte che, nel 2000, Giovanni Paddeu decide di tornare a casa, a Mamoiada. È lì che apre la sua officina di fabbro.

Una passione per il ferro che si trasforma in arte con i suoi “Sogni in equilibrio”. E’ questo il nome che Giovanni Paddeu, fabbro artigiano di Mamoiada, ha dato alle sue opere realizzate nella sua bottega aperta nel Paese delle maschere, nel centro della Sardegna, dove la tradizione si fonde con l’ingegno e con la passione per i mestieri tramandati di generazione in generazione. Utilizza tutto il materiale di risulta dell’officina per creare ogni singola opera d’arte, dando forma ai suoi pensieri e alle sue emozioni.

Giovanni non si definisce uno scultore, ma ha già presentato le sue creazioni a Cagliari, nello spazio espositivo del T-Hotel e al Tettamanzi di Nuoro con “Sogni in equilibrio”, al Mart di Oristano. Presto Paddeu sarà pronto per un’altra esposizione delle sue opere in cui è il cuore che gestisce il sapere della mano. La sua Umiltà rende Giovanni un’artista schivo, poche parole, apparentemente distratto, ma alla fine della conversazione si evince che sta soltanto incamerando informazioni, dati, che in qualche modo utilizzerà per dare vita alla prossima opera che nascerà.